Sicurezza alimentare, la DGSANTE cerca nuovi funzionari

Sicurezza alimentare, la DGSANTE cerca nuovi funzionari

Gli idonei saranno assunti a Grange (Irlanda) alla direzione “Audit e analisi in materia di salute e prodotti alimentari” della Direzione generale Salute e sicurezza alimentare.

L’Ufficio europeo di selezione del personale organizza concorsi “per titoli ed esami” con lo scopo di creare elenchi di riserva dai quali la Commissione europea potrà attingere assumere nuovi funzionari amministratori. Il bando è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea.

In tutto sono 55 le posizioni richieste, suddivise per due aree di funzioni:

  • salute e sicurezza alimentare (audit, ispezione e valutazione) – I settori cui si riferisce il concorso sono tutti i settori di competenza della direzione F della DG SANTE (Audit e analisi in materia di salute e prodotti alimentari). Attualmente tra questi settori rientrano: sicurezza degli alimenti e dei mangimi, salute e benessere degli animali e sanità delle piante, nonché i settori relativi alla protezione della salute [sperimentazioni cliniche dei medicinali per uso umano, dispositivi medici (tra cui i dispositivi medico-diagnostici in vitro) per uso umano e prodotti medicinali (tra cui le sostanze farmacologicamente attive)].
    I candidati assunti saranno chiamati a svolgere tutti i compiti connessi a audit, ispezioni, analisi e sorveglianza dei sistemi ufficiali di controllo e quindi ad effettuare frequenti viaggi. Nel corso della carriera potrebbe essere richiesto l’impegno in settori al di fuori dell’ambito immediato di competenza.
  • sicurezza alimentare (politica e legislazione) – I settori cui si riferisce il concorso sono la sicurezza degli alimenti e dei mangimi, la salute e il benessere degli animali e la sanità delle piante. I candidati assunti saranno chiamati a elaborare politiche e atti legislativi, ad assicurare la gestione della legislazione vigente, a svolgere compiti regolamentari, tra cui la valutazione del rischio, il monitoraggio degli accordi commerciali e la partecipazione nei negoziati nei predetti settori.

Fra i requisiti richiesti, la conoscenza di almeno due lingue ufficiali dell’Unione Europea, scelte tra il francese, l’inglese, l’italiano e il tedesco. Per le funzioni di audit-ispezione-valutazione è richiesto un livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa di almeno 3 anni attestata da un diploma, seguito da un’esperienza professionale della durata di almeno 4 anni direttamente attinente alla natura delle funzioni da svolgere.

Per la seconda area (politica e legislazione) è richiesto un livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa di almeno 3 anni attestata da un diploma in medicina veterinaria, agricoltura, chimica, legislazione in materia di alimentazione e nutrizione, biologia, scienze alimentari (incluse, ad esempio, chimica degli alimenti, biochimica, tecnologie alimentari, microbiologia), scienze politiche, economia applicata al settore agroalimentare, o da un diploma in altre discipline direttamente attinenti alla natura delle funzioni da svolgere. Il diploma deve essere seguito da un’esperienza professionale di almeno 4 anni direttamente attinente alla natura delle funzioni da svolgere.

Partecipazione– Per presentare la candidatura è necessario creare un account EPSO ( acronimo per Ufficio europeo di selezione del personale). L’iscrizione avviene solo via telematica al sito dell’EPSO http://jobs.eu-careers.eu entro il 17 aprile 2018 alle ore 12 (mezzogiorno), CET.

 

Il testo del bando sulla Gazzetta Ufficiale Europea

Lascia un commento

Chiudi il menu
X